Foto di John Fortunato

Mike Diffley, 2013 Incontrato PGA Insegnante dell’anno, ci dice come costruire un solido, coerente swing.

1. Iniziamo con l’equilibrio, la base di tutto. Se si sposta indietro sui talloni o in avanti sulle dita dei piedi durante l’oscillazione, le mani e il corpo cercheranno di compensare in qualche modo per ottenere la testa del club alla palla. Che cambierà tutti i tipi di cose nel vostro swing per il peggio. Non è possibile correggere qualsiasi altro difetto di oscillazione fino a quando non si oscilla in equilibrio. Quando vuoi migliorare, devi iniziare facendo qualcosa di più difficile del risultato finale desiderato. Oscillare un club mentre in piedi sul registro di schiuma è molto più difficile che oscillare con i piedi a terra. Se riesci a mantenere l’equilibrio sul registro, puoi farlo a terra.

2. Ogni giocatore che abbia mai insegnato mi ha chiesto come ottenere risultati più coerenti dal loro swing. Una chiave è quello di lavorare su un pezzo da asporto. Vogliamo che le mani e il corpo funzionino in sincronia. Non vuoi essere troppo orientato alle mani perché poi sottoutilizzi il tuo corpo, non ottieni tanto potere e hai meno controllo del club. Vuoi iniziare a muovere il club con le spalle o il petto, non le mani. Mani giocatori non producono energia e non producono coerenza.

3. Pratica il tuo tempo-e rallentarlo! Quasi non si può oscillare troppo lentamente. In tutti i miei anni di insegnamento, probabilmente ho solo detto a due persone di oscillare più velocemente. Swinging in tempo consente alle mani e al corpo di quadrare la faccia del club sulla linea corretta. Permette anche il vostro corpo spostare il suo peso nella giusta sequenza per la massima potenza.

4. Ora rilassati e lascia perdere. Ricordate, l’altalena da golf non è verticale, né è orizzontale o piatta. Segue un cerchio inclinato. Quando si oscilla lungo quel percorso, si ottengono risultati più coerenti.


5. Ora che hai uno swing solido, andiamo dove tutto inizia davvero — nella tua testa con una routine di pre-shot del suono. La cosa principale è non essere legati alla meccanica. Si ottiene robotico e cercare di creare una mossa perfetta, che crea solo tensione. La tensione è il nemico dello swing golf. Inizio dietro la palla, visualizzando il tiro che voglio colpire. Non camminerò fino alla palla finché non “vedo” la curvatura e l’altezza del volo della palla, così come il bersaglio. Quando sono pronto, faccio un passo verso la palla e prendo un respiro dentro, poi uno fuori, per allentare la tensione. Poi passo fino alla palla, controllare la faccia del club per l’allineamento, impostare il mio corpo al club, e prendere la mia presa ultima perché non voglio costruire la tensione afferrandolo prima. Poi mi muovo e me ne vado.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.