C’è un detto comune: “Non giudicare un libro dalla sua copertina.”Un truismo altrettanto valido per l’investitore potrebbe essere: “Non giudicare un titolo dal suo prezzo delle azioni.”Molte persone erroneamente supporre che un titolo con un prezzo basso in dollari è a buon mercato, mentre un altro con un prezzo più pesante è costoso.

In effetti, il prezzo di un titolo dice poco sul valore di quel titolo. Ancora più importante, non dice nulla sul fatto che lo stock sia diretto più in alto o più in basso.

Prezzo delle azioni vs. Valore delle azioni

I titoli più economici-noti come penny stock-tendono anche ad essere i più rischiosi. Un titolo che è sceso da $40 a $4 può anche finire a $0, mentre un titolo che va da $10 a $20 potrebbe raddoppiare di nuovo a $40.

Guardare il prezzo delle azioni di un titolo è utile solo quando si prendono in considerazione molti altri fattori.

Take Away chiave

  • Il prezzo di un titolo indica il suo valore corrente per acquirenti e venditori.
  • Il valore intrinseco del titolo può essere superiore o inferiore.
  • L’obiettivo dell’investitore azionario è quello di identificare i titoli che sono attualmente sottovalutati dal mercato.

Alcuni di questi fattori sono il buon senso, almeno superficialmente. Un’azienda ha creato una tecnologia, un prodotto o un servizio che cambia il gioco. Un’altra società sta licenziando il personale e chiudendo le divisioni per ridurre i costi. Quale stock vuoi possedere?

Potresti essere sorpreso. Vale la pena di scavare più a fondo. Quella società che cambia il gioco può o non può avere un piano per costruire sul suo successo iniziale. I mercati hanno già valutato il valore di quel prodotto che cambia il gioco. Sarà meglio avere qualcosa di buono in cantiere.

La società che sta riducendo i costi potrebbe razionalizzare le sue operazioni e, se ci riesce, potrebbe prosperare di nuovo. Forse la mandria l’ha abbandonata troppo presto.

L’obiettivo è quello di identificare gli stock che sono sottovalutati—cioè, i loro prezzi non riflettono il loro vero valore.

Quale prezzo ti dice

La maggior parte delle persone crede che il valore di un titolo sia indicato dal suo prezzo. Questo è vero solo in una certa misura. C’è una grande differenza tra i due. Il prezzo del titolo ti dice solo il valore corrente di un’azienda o il suo valore di mercato.

Quindi, il prezzo rappresenta quanto il titolo scambia a-o il prezzo concordato da un acquirente e un venditore. Se ci sono più acquirenti che venditori, il prezzo del titolo salirà. Se ci sono più venditori che acquirenti, il prezzo scenderà.

D’altra parte, il valore intrinseco è il valore effettivo di un’azienda in dollari. Ciò include sia fattori tangibili che immateriali, comprese le intuizioni dell’analisi fondamentale.

Un investitore può indagare su un’azienda per determinarne il valore. Tutte le informazioni necessarie sono online nel bilancio pubblico della società. Broker online offrono analisi e sintesi di tali risultati da molte fonti. Dai un’occhiata ai fatti.

Quando il prezzo conta

Le aziende raccolgono denaro emettendo azioni o debiti. Il costo medio ponderato del capitale (WACC) è una media ponderata del costo del debito e del costo del capitale di un’azienda.

Uno stock è economico o costoso solo in relazione al suo potenziale di crescita (o alla sua mancanza).

Se il prezzo delle azioni di una società precipita, il suo costo del capitale aumenta, causando anche il suo WACC a salire. Un picco drammatico nel costo del capitale può causare un’azienda a chiudere i battenti, in particolare le imprese dipendenti dal capitale come le banche.

Questo problema dovrebbe essere sempre nelle menti degli investitori a seguito di un forte calo delle azioni.

Non saltare sul prezzo

Gli investitori spesso commettono l’errore di guardare solo al prezzo delle azioni, perché è il numero più visibile nella stampa finanziaria. In realtà, ha significato solo nel contesto.

Ad esempio, se la Società A ha una capitalizzazione di mercato di $100 miliardi e ha 10 miliardi di azioni, mentre la Società B ha una capitalizzazione di mercato di billion 1 miliardo e 100 milioni di azioni, entrambe le società avranno un prezzo delle azioni di $10. Ma la Società A vale 100 volte di più della Società B.

Un titolo con un prezzo delle azioni di $100 può sembrare molto costoso per alcuni investitori al dettaglio. Potrebbero pensare che uno stock di 5 5 abbia una migliore possibilità di raddoppiare rispetto a uno stock di $100.

Ma lo stock di 5 5 potrebbe essere notevolmente sopravvalutato e lo stock di $100 potrebbe essere sottovalutato. Anche il contrario potrebbe essere vero, ma il prezzo delle azioni da solo non è un segno di valore.

La capitalizzazione di mercato è un’indicazione più chiara di come la società è valutata e dà una migliore idea del valore del titolo. Conosciuto anche come market cap, è elencato con il preventivo di ogni azione.

Comprensione della capitalizzazione di mercato e del prezzo delle azioni

Le azioni sono divise in azioni per fornire unità chiaramente distinguibili di una società. Gli investitori acquistano quindi una parte della società corrispondente a una parte delle azioni totali.

Il numero effettivo di azioni in circolazione per le società quotate varia notevolmente.

Un modo in cui le aziende controllano il numero di azioni disponibili e come gli investitori si sentono circa il loro prezzo delle azioni è attraverso stock split e reverse stock split. I prezzi delle azioni possono avere un impatto psicologico, e le aziende a volte soddisfare la psicologia degli investitori attraverso scissioni azionari.

Ad esempio, molti investitori preferiscono acquistare azioni in lotti rotondi di 100 azioni. Un prezzo delle azioni di più di $50 può spegnere l’investitore medio perché richiede un esborso di cassa di almeno $5.000 per acquistare 100 azioni. Questo è un grande impegno finanziario da fare per uno stock.

Di conseguenza, una società che ha avuto una buona corsa e ha visto le sue azioni salire da $20 a $60 potrebbe scegliere di fare uno split azionario due per uno. Ora il titolo sembra un affare per i nuovi investitori. Ma il suo valore intrinseco non è cambiato.

Come funzionano le divisioni di azioni

Una divisione due per uno significa che la società raddoppierà il numero di azioni che ciascuno dei suoi attuali azionisti possiede semplicemente dividendo il prezzo corrente delle sue azioni a metà. Due nuove azioni saranno esattamente uguali a una vecchia azione.

Un nuovo investitore potrebbe essere più comodo acquistare le azioni a $30, facendo un investimento di $3.000 per l’acquisto di 100 azioni. Si noti che l’investitore avrebbe potuto acquistare 50 azioni prima della scissione, e aveva la stessa percentuale di proprietà della società per lo stesso investimento di $3.000.

L’attuale azionista è soddisfatto perché l’interesse dei nuovi investitori farà salire il prezzo delle azioni.

Ecco perché la capitalizzazione di mercato è importante. La capitalizzazione di mercato della società non cambierà a causa della scissione. Se un investimento di $3,000 significa una proprietà 0.001% nella società prima della scissione, significherà lo stesso in seguito.

Come funzionano le divisioni inverse

Una divisione inversa è esattamente l’opposto di una divisione azionaria, e viene fornita con una propria psicologia. Alcuni investitori considerano le scorte che costano meno di $10 come più rischiose delle scorte con prezzi delle azioni a due cifre.

Se il prezzo delle azioni di una società scende a 6 6, potrebbe contrastare questa percezione facendo una divisione inversa di uno per due. In questo caso, la società convertirà ogni due azioni in circolazione in un’azione del valore di $12 (2 x $6).

I principi sono gli stessi. Questo può essere fatto in qualsiasi combinazione: tre per uno, uno per cinque, ecc. Ma il punto è che questo non aggiunge alcun vero valore al titolo, e non fa un investimento nella società più o meno rischioso.

Tutto ciò che fa è cambiare il prezzo delle azioni.

Se una società esegue una divisione inversa, fai attenzione. C’era una buona ragione per cui quello stock è sceso a una sola cifra.

Berkshire Hathaway vs. Microsoft

Un esempio di un prezzo elevato che può dare agli investitori pausa è Berkshire Hathaway di Warren Buffett (BRK.Un). Nel 1980, una quota di Berkshire Hathaway venduto per $340. Quel prezzo delle azioni a tre cifre avrebbe fatto riflettere molti investitori due volte.

A partire dal 24 luglio 2020, le azioni Berkshire di classe A valgono each 291.261 ciascuna. Lo stock è salito a quelle altezze perché la società, e Buffett, creato valore per gli azionisti.

A quel prezzo per azione, considereresti il titolo costoso? La risposta a questa domanda, come sempre, non dipende dal prezzo in dollari delle azioni.

$261,250

Il prezzo di un’azione di Berkshire Hathaway azioni di classe A a partire dal 1 ° aprile 2020.

Un altro esempio di un titolo che ha generato un valore per gli azionisti eccezionale è Microsoft (MSFT). Le azioni della società si sono divise almeno nove volte dalla sua offerta pubblica iniziale (IPO) nel marzo 1986.

Microsoft ha aperto a $21 il suo primo giorno di negoziazione. È stato valutato a $201.30 per azione a partire dal 26 luglio 2020. Sembra un ritorno decente più di tre decenni dopo, ma quando tutte le divisioni sono contabilizzate, un investimento di $21 nel 1986 varrebbe molto di più oggi. E, poiché la divisione azionario, ogni azione ora rappresenta anche un pezzo molto più piccolo della società.

Microsoft e Berkshire hanno entrambi prodotto rendimenti stellari per gli investitori, ma il primo si è diviso più volte, mentre il secondo no.

Questo rende uno più costoso dell’altro ora? No. Se uno dei due dovrebbe essere considerato costoso o economico, dovrebbe essere basato sui fondamentali sottostanti, non sui prezzi delle azioni.

Fattori che influenzano il prezzo e il valore

Il prezzo e il valore di un titolo possono anche essere influenzati da fattori fondamentali. Ciascuno dei seguenti è importante.

Salute finanziaria

Il prezzo delle azioni di una società è influenzato dalla sua salute finanziaria. Le azioni che si comportano bene in genere hanno guadagni molto solidi e bilanci forti.

Gli investitori utilizzano questi dati finanziari insieme al prezzo delle azioni della società per vedere se un’azienda è finanziariamente sana. Il prezzo delle azioni si muoverà in base al fatto che gli investitori siano felici o preoccupati per il suo futuro finanziario.

Azienda, Industria e Economia Notizie

Qualsiasi buona notizia su una società influenzerà il suo prezzo delle azioni. Potrebbe essere un rapporto positivo sugli utili, un annuncio di un nuovo prodotto o un piano per espandersi in una nuova area.

Allo stesso modo, i dati economici correlati, come un rapporto mensile di lavoro con una rotazione positiva, possono anche aiutare ad aumentare i prezzi delle azioni aziendali. Se la notizia è negativa, però, tende ad avere un effetto al ribasso sul prezzo delle azioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.