Capo spedizione, co-designer e pilota sommergibili

Nel 1984, il suo primo film diretto, Terminator, divenne un inaspettato successo. Da allora, Cameron ha scritto, prodotto e diretto una serie di film pluripremiati che hanno aperto nuove strade negli effetti visivi e stabilito numerosi record al botteghino, tra cui Avatar e Titanic, che sono i due film di maggior incasso della storia.

Avatar, un’epica fantascientifica in 3D ambientata nell’ecosistema vergine di un pianeta lontano, ha richiesto più di due anni di sviluppo di nuove tecnologie di produzione, tra cui l’acquisizione di prestazioni facciali basate su immagini, una telecamera virtuale in tempo reale per la produzione in CG e il sistema SIMULCAM, per il monitoraggio in tempo reale e la composizione Queste tecniche sono combinate con la fotografia stereoscopica per creare un film ibrido CG / live-action. Avatar ha vinto Golden Globes come miglior regista e miglior film. È stato nominato per nove premi Oscar e ne ha vinti tre.

Due delle passioni di Cameron—il cinema e le immersioni-si fondono nel suo lavoro sui film The Abyss e Titanic. Quest’ultimo gli ha richiesto di fare 12 immersioni sommergibili al relitto stesso, due miglia e mezzo nel Nord Atlantico. Morso dal bug di esplorazione degli oceani profondi, Cameron ha formato la Earthship Productions per realizzare film documentari sull’esplorazione e la conservazione degli oceani. Da quella prima spedizione, Cameron ha guidato sei spedizioni successive, tra cui uno studio forense del sito del relitto di Bismarck e l’imaging 3-D di siti di sfiato idrotermali profondi lungo la dorsale medio-atlantica, l’East Pacific Rise e il Mare di Cortez. Ha fatto 72 immersioni sommerse profonde, di cui 33 al Titanic, registrando più ore su quella nave del capitano Smith stesso. Di queste immersioni, 51 erano in sommergibili Mir russi a profondità fino a 16.000 piedi.

Per portare—con una chiarezza senza precedenti—l’esperienza dell’esplorazione degli oceani profondi a un pubblico globale, Cameron si è messo al lavoro su un sistema di telecamere 3-D digitale, che ha sviluppato con il partner di ingegneria Vince Pace.

In preparazione per la sua spedizione del 2001 al naufragio del Titanic, Cameron ha sviluppato rivoluzionari mini-ROV per l’avvolgimento di fibre, così come altre tecnologie di illuminazione e fotografia degli oceani profondi. L’esplorazione storica del suo team degli interni del Titanic è stata oggetto del suo film IMAX 3-D, Ghosts of the Abyss.

Cameron tornò sul sito del Titanic nel 2005 per estendere la sua esplorazione interna con nuovi, più piccoli ROV in fibra di avvolgimento, in ultima analisi, esaminando più del 60 per cento degli spazi interni esistenti della nave, tra cui l’imaging dei bagni turchi incredibilmente intatti e altri esempi ben conservati di eleganza edoardiana nel profondo del labirinto del relitto.

DEEPSEA CHALLENGE è stata l’ottava spedizione oceanica guidata da Cameron. Il suo team di ingegneri ha trascorso sette anni a costruire l’unico sommergibile con equipaggio in grado di immergersi nelle più grandi profondità dell’oceano. Nel marzo 2012, ha pilotato il sottomarino (chiamato DEEPSEA CHALLENGER) al Challenger Deep, nella Fossa delle Marianne, ad una profondità di 35.787 piedi (6,77 miglia/10,90 km). La spedizione ha incluso numerosi partner scientifici e ha fatto luce sugli habitat praticamente sconosciuti nella New Britain Trench, nel Challenger Deep e nel Sirena Deep.

Come esploratore, Cameron è stato ugualmente affascinato sia dallo spazio esterno che da quello interno. Ha lavorato per anni con scienziati e ingegneri spaziali sviluppando architetture vitali per l’esplorazione umana di Marte ed è stato coinvolto in una serie di progetti di esplorazione spaziale robotica. Cameron ha fatto parte del Consiglio consultivo della NASA per tre anni, è un membro attivo della Mars Society e della Planetary Society e rimane impegnato nell’esplorazione dello spazio come lo è per l’esplorazione e la conservazione degli oceani.

Cameron sta attualmente sviluppando una serie di progetti oceanici, tra cui una serie di spedizioni a tema ambientale per la televisione. Lavorando con Vince Pace, Cameron sta continuando a sviluppare strumenti di imaging 3-D e flussi di lavoro per il cinema, la televisione, documentari, e l’esplorazione sotto la loro bandiera CAMERON | PACE Group.

MAGGIORI INFORMAZIONI SU JAMES CAMERON DAL NATIONAL GEOGRAPHIC EDUCATION

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.